CIAK si gira! Percorsi di vita

Film d’autore nella galleria Errepi Arte durante le festività natalizie. Come in una pellicola cinematografia girata nell’arco di una vita dedicata all'arte, Sandro Negri diventa un regista della sua pittura. A distanza di alcuni mesi dalla mostra che a Portland, negli Stati Uniti, ha celebrato i suoi primi cinquant'anni di pittura, le pareti della galleria mantovana di via Accademia si trasformano in un suggestivo set dove Negri dà il suo “Ciak si gira!” e mette in scena i “Percorsi di vita”.
In occasione del vernissage, la presentazione critica sarà affidata a Paola Artoni, la quale, a proposito di questo nuovo ciclo pittorico scrive: “Buio in sala. La pellicola si sviluppa davanti ai nostri occhi, le sequenze ravvicinate riassumono paesaggi, campi di grano e cieli carichi di nuvole guizzanti, frammenti di un microcosmo di poesia campestre e legame autentico con le radici virgiliane. Ecco gli attori: gli zoom sulle donne chine sui covoni, i dettagli degli uomini avvolti nei tabarri come gelsi sorpresi nelle gelate invernali, le composizioni floreali degli iris e dei papaveri... La messa in scena è accurata, la sceneggiatura attenta e discreta, il soggetto è autobiografico senza compiacimento perché autentico. Una saga dedicata agli umili, una lirica evocazione dedicata a chi, come i nostri avi, ha speso l'intera vita nel lavoro quotidiano e duro dei campi, in silenziosa dedizione e a contatto con ritmi e le regole della natura. È il film dell'artista ma è anche la nostra pellicola, un racconto da conservare tra i ricordi dell'anima. Buio in sala. È semplice, basta chiudere gli occhi e dal cuore riaffiorano colori e affetti che sembravano perduti per sempre”.

"Get the Flash Player" "to see this gallery."